Iscriviti e sostieni la cultura, è gratis!
Just some ambient music
Paper Color
Font Size
robertagennuso
Riflettendo sulla figura del danzatore mi rendo conto di quanto sia estremamente importante non far trapelare la fatica anche per i musicisti. Purtroppo in questo caso è più facile dimenticarlo perché “ciò che si vede” non è la cosa più importante, ma influenza sicuramente. Grazie mille!

Essere ballerini non vuol dire essere anche atleti?

Cosa si nasconde dietro ad un movimento?

vittoria Silluzio

Ballet dancer
24th February 2021

Spesso si pensa che i danzatori siano solo degli artisti tralasciando il fatto che per eseguire un’ottima performance bisogna dedicare molto tempo alla preparazione psico-fisica del corpo, che in questo caso è lo strumento stesso di trasmissione artistica. L’allenamento avviene in sala di danza, sotto forma di lezione e prove, e in palestra attraverso esercizi specifici volti alla preparazione atletica del ballerino. Basti pensare ai grandi danzatori della storia, senza andare troppo indietro, Roberto Bolle: la sua forma fisica ricorda gli ideali delle statue greche. Il corpo, nell’ideale statuario ellenico, viene caratterizzato dalla messa in evidenza di muscoli e tendini nel momento di massima esplosione del movimento.

L'idea del danzatore-atleta necessita di una notevole consapevolezza del corpo e dell’anatomia umana al fine di raggiungere in maniera più ottimale gli obiettivi previsti dalla performance artistica.


Ma tornando alla domanda che ci siamo posti all’inizio…il danzatore può essere definito anche atleta?
Con l’evoluzione della disciplina della danza, al tersicoreo viene richiesta un’elevata prestazione fisica con la necessaria conseguenza di una conoscenza e consapevolezza del corpo umano tale da poterlo lavorare non solo al fine del movimento stesso ma per una costante ricerca di un linguaggio espressivo e personale (e non per un’unica competizione come un atleta sportivo).


Il tipo di muscolatura non sempre risulta all’occhio così sviluppata infatti l'obiettivo estetico-strutturale della danza fa sì che i danzatori appaiano longilinei e leggeri ma allo stesso tempo forti. Al danzatore e all’atleta in generale non viene richiesto solo di utilizzare i muscoli per muoversi e allenarsi, ma una volta ottenuta la consapevolezza necessaria del proprio corpo, si ricerca la muscolatura profonda, traendone la maggiore resa. Questo metodo di lavoro permette di raggiungere movimenti ampi, con un sforzo minore della muscolatura superficiale, che viene coinvolta solo conseguentemente all’attivazione del muscolo profondo.




E’ importante però dire che la danza si distingue dallo sport per diverse ragioni, la più importante tra queste è che il danzatore non può e non deve far trapelare la sua fatica, al contrario deve rendere tutto semplice per il pubblico che assiste all’esibizione senza percepire lo sforzo che avviene sul palcoscenico. Questo è uno dei concetti fondamentali che viene insegnato già ai piccoli aspiranti ballerini: lo sforzo fisico è concepito e finalizzato al racconto e al gesto diventando essi stessi motore del movimento.


In sintesi quindi pur dando importanza all’artisticità del danzatore è fondamentale riconoscere che il tipo di coinvolgimento fisico è lo stesso di quello di un atleta, in quanto le strutture fisiche utilizzate e il modo in cui vengono allenate è pressoché il medesimo. Non dimentichiamo infatti che il danzatore odierno è quasi sempre tenuto ad associare alla sua attività delle ginnastiche di supporto che possano aiutare e incrementare la prestanza fisica e il suo rendimento.
Non a caso Albert Einstein definisce Rudolf Nureyev come “il danzatore atleta di Dio”.


La “ginnastica” del danzatore è finalizzata a un messaggio, è un linguaggio non verbale che si fa strada nel mondo attraverso l’uso di un corpo preparato ed atletico sottoposto ad uno stress non diverso da quello degli atleti nel senso più comune del termine.


Hey, Do you like ilSalice.org?
Support our project with a donation
IlSalice.org is an idea by artists for artists, our aim is to create a community where culture is at the forefront, a space where you can share your passions and discover new ones. That's why your contribution is precious.